Intendila come una consulenza psicologica mirata. Non tutti hanno bisogno o volontà di intraprendere un percorso terapeutico (per quanto breve possa essere). C’è chi vuole un appuntamento al bisogno per risolvere uno specifico problema del momento (es. non so come relazionarmi con quella persona, non riesco a prendere sonno, devo inserire mio figlio all’asilo e vorrei evitare difficoltà nella separazione, non riesco a dimenticare il mio ex etc…).

Questo non vuol dire necessariamente che quella persona non potrà più rivolgersi a me per altri motivi: la mia porta rimane aperta. Per alcuni questo significa fare un solo incontro, per altri lavorare “a intermittenza” quando si presentano determinate situazioni per le quali vogliono un confronto specialistico e, per altri ancora, significa decidere di avviare un percorso di terapia breve più strutturato. In ogni caso non farai mai nulla che non vuoi fare.